Pristina -monopoli -bologna.

Il giorno 16 luglio alle sette di mattina,sono giunti a Bologna da Monopoli 27 rom Kossovari, di cui almeno 10 bambini e circa una decina di donne. Il gruppo rom � stato spedito durante la notte su un pullman a Bologna, non preoccupandosi l’Acli,l’associazione che avrebbe gestito il loro arrivo in Italia,di un loro possibile alloggio. Il comune di Bologna non ha voluto provvedere alla loro sistemazione,lasciando le famiglie per 12 ore in piazza del Baraccano. Una trentina tra poliziotti e vigili urbani circondavano il gruppo,impedendogli di allontanarsi dal portico della chiesa e vietando alla Croce Rossa di fornire cibo e coperte.Una bella accoglienza. Le trattative tra il Prefetto e un loro rappresentante, mediate da un ragazzo dell’associazione 3febbaraio e da una decina di persone accorse in aiuto,sono durate tutto il giorno sino alle 23 circa,terminando con la soluzione del pernottamento al residence Galaxy. La sistemazione per i giorni seguenti pare incerta: Bologna (impropabile…),Monopoli o Pristina? Via Mattei,via del Pallone,i cosidetti “centri d’accoglienza”,sono tutti avvenimenti che dimostrano l’incivilt� vegognosa dei comuni e dei governi italiani nei confronti di situazioni di guerra delle quali sono complici.Una bella merda.