Clima. Bonn e Genova, sfida in contemporanea su Kyoto

Dal 16 al 27 luglio, a Bonn, in Germania, si svolgeranno la conferenza delle parti (COP6bis), cioe' degli stati membri della Convenzione sul clima. La riunione costituisce il proseguimento di quella iniziata, e fallita, sette mesi fa all’Aia, in Olanda. La sessione ministeriale, quella in cui verranno assunte le decisioni, si terra' dal 19 al 22, proprio in contemporanea con l’incontro del G8 a Genova, cioe' dei paesi maggiormente inquinatori e in questo momento maggiormente divisi sulle decisioni da assumere. A Bonn in gioco c’e' la conclusione di ben 4 anni di trattative internazionali per concordare delle misure concrete e delle regole per cercare di fermare i mutamenti climatici in atto. Se il Protocollo di Kyoto non dovesse essere ratificato, si ricomincerebbe da zero, proprio mentre gli scienziati dell’IPCC (il panel scientifico dell’ONU sui mutamenti climatici) avvertono che il clima rischia di surriscaldarsi piu' di quanto si era previsto, con effetti ancor piu' catastrofici. Per presentare ai giornalisti gli ultimi sviluppi delle trattative internazionali prima di Bonn, il ruolo del G8 e dei paesi in via di sviluppo, le sfide che l’Italia si trova davanti, venerdi' 13 luglio alle ore 11,30 presso la sede del WWF Italia, in Via Po 25/c, a Roma si terra' un incontro stampa.