Torino: aperitivo contro il G8

Torino mercoled� 11 luglio “aperitivo contro il G8” ci provate in piazza Vittorio angolo via PO dalle 17,30

Padroni di nulla, servi di nessuno, andiamo all’arrembaggio del futuro

Massacrano, affamano, torturano, depredano, inquinano, bombardano… sono i G8, i governi dei paesi pi� ricchi e potenti della terra, un club di assassini riuniti sotto un’unica bandiera: quella del profitto e del dominio. Senza alcun freno, senza alcun limite. Il G8 non � altro che il garante a livello politico mondiale della piramide vertiginosa su cui � modellato il pianeta, e dalla quale ogni giorno continuano a precipitare verso il basso milioni se non miliardi di individui senza garanzie di nulla: acqua, cibo, medicinali, istruzione. Il G8 � il consiglio di amministrazione di una enorme organizzazione criminale che ha globalizzato la propria morsa da piovra. Ora si tratta di reciderne i tentacoli e inabissarla senza alcun compromesso riformatore. A luglio occuperanno Genova, si chiuderanno nei Palazzi, si rifugeranno sulle portaerei, nelle basi militari, circondati da poliziotti, carabinieri, soldati e uomini dei servizi segreti. Armati fino ai denti, pronti a picchiare, gasare, sparare. Per difendere il privilegio di pochissimi di fronte alla protesta montante della immensa marea degli esclusi, dei senza potere, di chi non accetta di vivere in un mondo intollerabile. Accanto agli uomini in divisa da mesi si sono schierati decine di uomini di penna, specializzati nel mettere in bella forma le veline e le calunnie uscite dai ministeri, dai governi, dalle spie. Ci dipingono come pazzi, terroristi, violenti, perch� vogliono che la paura domini incontrastata, perch� vogliono che la libert� di opporsi sia negata, ingabbiata, violata. Servi di un potere immorale ed ignobile forniscono l’alibi agli 8 criminali che governano il mondo per impedirci di manifestare, per chiudere le frontiere, il porto, le stazioni.

Ma noi non ci stiamo. Andremo a Genova per far sentire alta la nostra voce, consapevoli che essa non � che l’eco di altri milioni di uomini e donne vicini e lontani cui � negata la possibilit� di vivere dignitosamente, di accedere all’acqua, all’istruzione, alle cure. Uomini e donne che in ogni angolo di questo pianeta piegato e piagato gridano la loro ribellione, Non siamo soldati di nessun esercito, perch� siamo contro tutti gli eserciti e contro tutte le guerre, la nostra forza, quella che ci ha accompagnato nel secolo e mezzo della nostra storia � quella di volere un mondo senza confini e senza padroni, un mondo di liberi ed eguali. Cammineremo per le strade di Genova come uomini e donne liberi, consapevoli che la libert� e la giustizia sociale non si mendicano ma si conquistano. Ogni giorno, in ogni luogo. A fianco dei migranti respinti oltre i confini, dei lavoratori sfruttati, delle donne oppresse, mutilate, violate, dei bimbi senza infanzia, dei senza terra, dei senza voce. Fuori e contro lo spettacolo arrogante del potere, del coro belante dei media, per gettare un fascio di luce sulle politiche di oppressione, distruzione e morte dei G8. Un fascio di luce tanto intenso che non basteranno le portaerei, gli uomini in armi, i giornalisti prezzolati, i Palazzi fortificati a fermarlo.

Torino mercoled� 11 luglio “aperitivo contro il G8” ci provate in piazza Vittorio angolo via PO dalle 17,30

Dal 19 al 21 luglio tutti a Genova contro il G8

20 luglio sciopero generale contro il G8 con manifestazione a Genova alle ore 14. Pullman da Torino alle ore 7,30 dalla sede di RdB in corso Marconi 34 (� 20.000 andata e ritorno). Per prenotare 338 6594361

Federazione Anarchica Torinese - FAI aderente ad “Anarchici contro il G8” la nostra sede � in corso Palermo 46. Ci trovate tutti i mercoled� dopo le 21,15