napoli: pestaggio sotto la nave del G8

Cari compagni Sono macedonio, ho ventidue anni e vivo a napoli. Partecipo da poco (come uno della moltitudine) al movimento globale di resistenza, che a napoli si materializza nella rete noglobal, network per i diritti globali. Ieri a mio avviso � accaduto, qui a napoli, un episodio di gravit� inaudita; sembrer� un paradosso ma pi� grave della “mattanza” avvenuta il 17 marzo a p.zza municipio. Io con una quindicina di compagni eravamo nel porto perch� in quel momento l� sostava la “maestosa” nave che ospiter� gli otto “grandi” a genova. Non avevamo altro che una lettera per il capitano della nave ed uno striscione che invitava tutti ad andare a genova. Mentre ci allontanavamo dalla nave andando in direzione opposta, noi andavamo a sinistra, la nave era a destra; la polizia e i carabinieri, in tutto una sessantina, hanno cercato il corpo a corpo e dopo hanno caricato per ben due volte. Hanno caricato senza l’ordine dei loro “capisquadra”, solo perch� io e un’altra ragazza volevamo attaccare sui loro ridicoli e in quel momento inutili scudi il nostro adesivi antiG8. Ripeto amareggiato che hanno caricato senza l’ordine dei loro responsabili ed hanno spaccato la testa ad un ragazzo; io ed altri tre ora abbiamo in testa un vistoso bernoccolo. Voglio concludere dicendo a tutti che le botte in testa fanno male e fanno diventare scemi e che sarebbe un vero peccato per tutti, anche per i carabinieri, farci diventare scemi. Con amore macedonio.


Francesco 2001-07-06T15:15:35+00:00

compagni???? Resistenza???? gravit� inaudita??? mattanza??? hanno cercato il corpo a corpo??? hanno caricato senza l’ordine dei responsabili???

Chissa'…. forse iniziano ad autogestirsi anche le forze dell’ordine ( si saranno rotti di prendere botte politiche e botte sportive da ultras???)…macedonio ti fa male il bernoccolo??? smac un bacino vedrai che domani mattina ti sveglierai e protrai vincere una nuova battaglia rivoluzionaria ma ricordati di tornare a casa per la merenda. francesco jokfor@virgilio.it


carloz italy indy 2001-07-06T17:12:22+00:00

abbracci solidali ai comp�agn* di napoli aggrediti dalle forze del (dis)ordine


pippo 2001-07-07T07:56:14+00:00

che carino il franceschino, figlio di pap� che legge gli articoli di un sito “alternativo”… che carino il franceschino razzista! che carino… ma ora dai retta a me: sii un pochino pi� cretivo nei tuoi interventi, ma non troppo, lo sai, la mammina potrebbe non riconoscerti se metti assieme due parole sensate! e cos� ricominciano a spuntare i funghi malati su questo sito! speravo tanto che si fossero rotti di rompere! fatti un sito tutto tuo franceschino, tu che ne hai le capacit�, intellllligente come sei! ………. pippo!


carloz crossposting 2001-07-07T07:57:16+00:00

Napoli, 17:17 G8: scontri polizia-manifestanti, sei feriti Scontri oggi a Napoli tra carabinieri e ragazzi della Rete No Global. Bilancio: uno dei manifestanti, Pietro, 28 anni, volto tumefatto e numerosi lividi sul corpo, � stato ricoverato al Cardarelli, dove � stato sottoposto a una Tac; altri 5 ragazzi sono rimasti contusi. I ragazzi erano andati a consegnare un simbolico ‘foglio di via’ al comandante della nave del vertice G8 European Vision, attraccata al molo dello scalo partenopeo. Circa 30 esponenti del movimento antiglobalizzazione, al termine della manifestazione dei metalmeccanici cui avevano preso parte, si erano recati al porto per consegnare un messaggio contro il vertice di Genova indirizzato al comandante Francesco Burrone. L’attracco dell’European Vision era sorvegliato da 150 uomini delle forze dell’ordine. Una delegazione di tre ragazzi era andata a parlamentare, e qualcuno di loro ha tentato di attaccare adesivi No-Global agli scudi delle forze dell’ordine. Davanti a telecamere e fotografi, i ragazzi sono stati respinti e allontanati con i manganelli. (Maz)

f6anal.txt


Che 2001-07-07T01:47:16+00:00

No alla violenza! Resistenza passiva come insegnava Gandhi. Ma la Polizia non ha di sicuro l’autobiografia del maestro della nonviolenza tra i libri consigliati per l’esame di ammissione al Corpo: quindi occhio! Resistenza compagni!

Francesco Che


Paco 2001-07-08T07:09:53+00:00

Scemo non ci diventerai sicuro, lo sei gia': chi cazzo ti ci porta ad attaccare gli adesivi sugli scudi?


pinna 2001-07-08T07:13:00+00:00

attaccare gli adesivi sugli scudi non era per niente scemo. scemo e' chi decide di mettersi la divisa e di usare pistole e manganelli oltre che gli scudi…ciao amico macedonio, tieni duro, e NON FIDARTI MAI DI UN SOLDATO NE' DI UN POLIZIOTTO


Paco 2001-07-09T13:59:13+00:00

Chi usa le pistole contro i sampietrini non � solo scemo, e' criminale e meriterebbe che la pistola gliela togliessero, per restituirgliela come supposta. E’scemo chi lancia pietre e spacca vetrine o pretende di prendere per il culo i pulotti, innescando reazioni (lacrimogeni e manganelli) che puoi condannare quanto vuoi, ma se hai un minimo di sale in zucca ti devi aspettare. Col risultato di farci andare di mezzo compagni e compagne che stavano manifestando (loro si') pacificamente. La polizia se non e' provocata non carica, non cerca il corpo a corpo, se ad un certo momento ce la troviamo addosso e' perche' qualche idiota ne ha provocato la reazione. Sono questi stronzi, che piu' di tutti blaterano di essere non violenti, a danneggiarci davvero, sono loro che dobbiamo isolare. Le idee, se sono valide, camminano con slogan e striscioni, non con azioni stupide o violente. Macedonio, la prossima volta che ti viene un’idea brillante come questa ragiona e pensa che non puoi infilare la mano in bocca al cane e poi lamentarti del morso. Ragionate con la vostra testa, non coi luoghi comuni, non fatevi imbottire di cazzate. Ciao.