Inaccettabile il divieto di manifestare: Rizzo, Violante, Angius

ma che succede al server di Indy? passano molte ore in cui non funziona

(Adnkronos) - “Il diritto alla liberta' di manifestare e' sacrosanto, sancito dalla Costituzione e rientra nei diritti inalienabili delle persone. Vietare tale diritto sarebbe un colpo mortale per la democrazia nonche' un ulteriore segno della deriva autoritaria di questo governo”. Lo afferma il capogruppo del Pdci alla camera Marco Rizzo, che comunque puntualizza che “e' chiaro che il diritto a manifestare si intende sempre e solo pacifico e non violento”. “Chi usa la violenza -chiarisce- chi la tollera e chi la copre e' anch’egli nemico della liberta' di espressione”.

(ASCA) - Roma, 3 set - ‘‘Consideriamo inaccettabile e contraria ai principi fondamentali della Costituzione l’ipotesi che il governo possa vietare preventivamente le manifestazioni in alcune citta’ italiane’'. Lo affermano i capigruppo Ds di Senato e Camera, Gavino Angius e Luciano Violante a proposito dell’idea del centrodestra di non permettere lo svolgimento di manifestazioni a Roma in occasione del vertice Fao. ‘‘D’Altra parte - precisano in una nota Violante e Angius - e’ lo stesso governo che, attraverso dichiarazioni irresponsabili di molti suoi esponenti, sta creando anche attorno all’evento di Roma, come aveva gia’ fatto per Genova, un clima di tensione, di pausa e di scontro''. I capigruppo ds di Senato e Camera ritengono che ‘‘un governo democratico e autorevole deve essere in grado di isolare e colpire i violenti e contemporaneamnete garantire il diritto di manifestare pacificamente. Se il Presidente del Consiglio giudica che il suo governo non sia capace di adempiere a questi compiti, tragga da solo le conclusioni. Se intende invece cogliere l’occasione per limitare i diritti costituzionali dei cittadini - concludono Violante e Angius -, anche in vista del futuro, sappia che sta incorrendo in un grave errore e che l’opposizione non permettera’ che questo tipo di decisione abbia corso’'.