sull'articolo di lello voce:ancora alcuni dubbi

ho letto l’interessante e dettagliata ricostruzione. ho un dubbio ancora sui risultati dell’autopsia che non mi sembra di aver letto in maniera precisa su nessun articolo e sulla sequenza degli spari.

alcuni dicono che nelle registrazioni video gli spari non sembrano avere la stessa intensit�: se fosse cos� potrebbero essere avvenuti da due distanze diverse (ipotesi: un primo sparo dal gruppo di carabinieri a sinistra nella foto e poi un secondo “istintivo”, seguito e dettato dall’esplosione, da parte di un altro: in questo caso il giovane carabiniere nella land);

la posizione della mano che resta immobile, pietrificata anche dopo l’uccisione di carlo: potrebbe aver sparato un colpo ma rimane bloccato, sorpreso, quando si accorge di vedere un manifestante per terra (crede di averlo colpito); oppure sa bene che ha sparato d’istinto dopo un altro colpo, sa di non aver colpito il ragazzo e resta in quella posizione in preda alla confusione:se avesse sparato direttamente sarebbe difficile pensare di dover temere ancora una reazione e continuare a tenere a bada i manifestanti con la pistola (del resto tra le prime versioni c’era quella che il carabiniere non avesse sparato o avesse sparato ma sul corpo gi� a terra o in fase di caduta, come hanno detto altri ragazzi presenti);

la presenza a bordo di un altra persona: che cosa si sa, perch� si esclude che possa aver sparato?;

infine la vicinanza dell’arma al volto di carlo dovrebbe escludere, nonostante la pistola sia a canna lunga, un foro di ingresso quasi invisibile, secondo la testimonianza di medici che si sono avvicinati al corpo. un foro maggiormente compatibile con un colpo esploso da una quindicina di metri.

aspetto da voi il vostro parere, qualcosa che ci aiuti a capire, per illuminare oltre alla dinamica della legittima difesa o meno, l’ipotesi di una diversa successione dei fatti.


Sbancor 2001-07-31T09:09:01+00:00

Ho fatto le tue stesse riflessioni. C’� ancora qualcosa che non mi convince. Ma non vorrei essere annoverato fra i dietrologhi. Eppure… quel foro cos� piccolo a pochi metri di distanza…i due spari….e la posizione della mano dopo aver sparato che � innaturale….le prime dichiarazioni del carabiniere che diceva di non aver sparato….tutto il montaggio televisivo della storia, nessun giornale che abbia riportato una perizia sull’arma…le dichiarazione del fotografo di “Le Monde”…sarebbe bene saperne di pi�!


Andrea 2001-07-31T09:11:53+00:00

anche io ho dubbi sul foro e li ho gi� espressi …. amici esperti mi dicono che una calibro 9 da 1/2 metro produce effetti devastanti …… e poi possibile che quei caramba a 30 mt stessero con le mani in mano ?


the_thing 2001-07-31T09:41:52+00:00

in medicina legale, qualunque colpo sparato a pi� di 50 cm di distanza � considerato colpo a distanza, appunto perch� le caratteristiche del foro d’ingresso (compatibili con quelle osservate sul corpo di carlo) sono le stesse da 50 cm in su. “La ferita cutanea � un foro a stampo con margini sfrangiati, di diametro inferiore al proiettile per la retrazione elastica della pelle”. proprio per questo, nelle ferite da colpo singolo (non da pallini) � molto difficile differenziare la distanza di sparo se superiore ai 50 cm solo dalle dimensioni dei fori di ingresso e uscita.


Amanda 2001-07-31T11:31:44+00:00

E' da tempo che cerco di capire cosa sia successo esattamente il giorno della morte di carlo, ho seguito tutti (o quasi) i commenti presenti qui su Indymedia ho scaricato da vari siti la sequenza di foto sulla morte di Carlo,sono arrivata alla conclusione che tutto quello che ci dicono sulla morte di Carlo (parlo dell’autopsia, della testimonianza della guardia e tutte le varie cazzate che dicono e fanno vedere in televisione) sono tutte cazzate!!! Perch� non dicono niente sulla pistola del presunto omicida (la guardia), insomma se ha sparato lui dovrebbero mancare dei proiettili nella sua calibro 9; poi, ho sentito che l’autopsia dimostra che lo sparo � partito da una distanza di 3 o 4 metri, Carlo era molto pi� vicino alla jeep. . . scusate se dico qualche cazzata, magari gi� avete dato una risposta alle mie domande, forse sto andando nella direzione sbagliata, l’unica cosa di cui sono sicura � che Carlo � stato assassinato e dobbiamo fare giustizia non possiamo scordare.

Amanda


Luciano 2001-07-31T14:03:46+00:00

Includo una foto stranamente poco citata di Carlo di fianco in un attimo quasi coincidente alla foto di spalle. Come si pu� vedere, Carlo si trova a circa 4 metri dalla camionetta. Lo staro avviene tra mezzo secondo e un secondo dopo, sto ancora indagando. Riguardo a chi ha sparato, sono riuscito a vedere chiaramente il fumo che esce dalla pistola al momento del primo sparo, quello che colpisce Carlo. Non sono invece riuscito a vedere il fumo del secondo sparo, ma pu� essere unproblema mio. Alcune deduzioni alla luce di questa foto:

  1. Al massimo Carlo poteva trovarsi un metro pi� avanti al momento dello sparo, quindi il foro piccolo di proiettile non mi sembra un mistero.
  2. Alla luce di questa foto, non mi sembra facile affermare che sussistesse un serio pericolo pr i CC. Stavano tutti scappando, tranne Carlo, e la camionetta era libera su tutti i lati tranne avanti.
  3. Anche se non si pu� dire con certezza, sembra difficile, data la distanza, affermare che il CC non abbia mirato

foto2olpcek.jpg


Stefano 2001-07-31T17:27:58+00:00

che se il foro su Carlo � piccolo pu� non essere di una calibro 9 .Con questo intendo dire che ,non � permesso ma spesso o sepreferite avolte,alcuni esaltati hanno anche un’altra arma oltre a quella d’ordinanza.ed ancora,sempre sul filo delle congetture,il pugnale che avrebbe aggredito il poliziotto nella scuola(si � visto nella conferenza stampa)� l’unico di quel tipo(modello rambo,da malato di armi)gli altri sono coltelli da campeggiatori;anche uno con un Q.I. instabile se ne pu� accorgere.


Stefano 2001-07-31T17:38:57+00:00

intendo dire che ci si pu� accorgere,per quello che concerne il pugnale,che � una montatura(ma ci vogliono le prove);per questo � fondamentale la contro(scusate,termine obsoleto)l’informazione senza isterismi e con seriet� come ho letto in queste righe.Scusate se ho detto delle ingenuit� e non molliamo.