Cos'è questo? - Cosa ci faccio qui? - Cos'era Indymedia? - Cos'è Indymedia Time Machine?
Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | toolbar di navigazione toolbarr di navigazione toolbarr di navigazione toolbar di navigazione
Campagne

autistici /inventati crackdown


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
(re-)CRASH [rassegna stampa dalla age.dire]
by vogliamo tutto Friday, May. 12, 2006 at 7:47 PM mail:

rassegna stampa dall'agenzia dire sull'occupazione di crash.

(ER) BOLOGNA. PRC NAVILE: NO SGOMBERI, OCCUPAZIONE SERVE

(DIRE) Bologna, 12 mag - Altro che sgombero per lasciare

spazio
al cantiere che, al posto del vecchio edificio di via

Zanardi
occupato da oggi, deve realizzare una strada: il Prc del
quartiere Navile chiede che "l'occupazione di uno spazio
lasciato marcire da anni" serva a rilanciare sul territorio

del
quartiere "l'annosa carenza di luoghi di ritrovo giovanile".

E
quindi che il presidente del Navile, Claudio Mazzanti, che

ha la
competenza sulle politiche giovanili, colga questa "grande
occasione per attuare quanto scritto" nel programma di

mandato
per il Navile. E cioe' "individuare nuovi spazi, anche in
sinergia con privati, in cui costruire progetti per
l'aggregazione giovanile rivolti sia all'adolescenza che ai
giovani adulti". L'occupazione dell'edificio in via Zanardi

per
Rossella Giordano e Orazio Sturniolo, consiglieri di

quartiere
del Prc, puo' dunque servire a venire incontro a questo
obiettivo: "Ci auguriamo che tale modalita' di denuncia

politica
possa servire a sensibilizzare le Istituzioni per cominciare

a
censire i tanti edifici Comunali e non, abbandonati a se
stessi", aggiungono i due esponenti.

Infine, i due consiglieri del Prc del Navile, dicono di
"condividere la pratica dell'occupazione come forma di

denuncia
di problematiche sociali" e si augurano "che non si proceda

a
sgomberi senza prima aver trovato risposte alle questioni
sollevate".
(Com/Red/ Dire)

18:20 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 18:20 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1





ER) BOLOGNA. NAVILE: CRASH INTRALCIA OPERA, VADA VIA O

SGOMBERO

MAZZANTI: TUTTA LA CITTA' SA CHE LI' PASSERA' UNA STRADA

(DIRE) Bologna, 12 mag - Sopra lo stabile di via Zanardi

occupato
da Crash deve passare una strada; e se quell'edificio oggi

e'
ancora li' e non si e' gia' trasformato in cantiere, e'

"perche' le Fs
hanno ritardato a mandare alcuni loro documenti. Per cui il
Comune ha intenzione di fare partire i lavori tra settembre

e
ottobre". E' richiamando questi concetti che il presidente

del
quartiere Navile, Claudio Mazzanti, chiede che il collettivo

levi
le tende, altrimenti verra' richiesto lo sgombero dello

stabile.
"Bisogna assolutamente liberare quell'edificio- dice

Mazzanti-
per consentire l'avvio dei lavori di un'opera fondamentale

per la
mobilita' della zona. Tra l'altro che quello stabile doveva

essere
abbattuto lo sapeva tutta Bologna: c'e' stato un iter

pubblico sul
progetto, una delibera e' stata votata in Consiglio comunale

dove
c'e' anche Valerio Monteventi...".
Il Comune, racconta Mazzanti, poteva espropriare

l'edificio,
ma con un accordo lo compero' un anno fa: in quell'area,

infatti,
"proprio sopra quel capannone", deve sorgere una grande

rotonda
su cui confluiscono via Marco Polo, via Zanardi, e la Nuova
Lazzaretto. "io davvero mi chiedo se questi qua si divertono

ad
occupare luoghi in posti dove sono gia' previsti progetti
esecutivi"; al posto dell'ex mensa occupata infatti deve

sorgere
una scuola materna. Comunque, sia per Mazzanti, anche

adottando
la via dello sgombero, "e' giusto che l'amministrazione

riprenda
possesso dell'edificio per fare ripartire subito l'iter
dell'opera". Vicino all'edificio occupato, conclude

Mazzanti,
risiedono 10-15 famiglie che per il momento, pero', "non mi

hanno
segnalato problemi".
(Mac/ Dire)
17:10 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 17:10 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1




ER) BOLOGNA. COFFERATI: CRASH IN V.ZANARDI? BUONA

PERMANENZA...

IL SINDACO CONFERMA: QUEL CAPANNONE SARA' DEMOLITO

(DIRE) Bologna, 12 mag- "E' quello di via Zanardi? Buona
permanenza". Sergio Cofferati, sindaco di Bologna, augura
ironicamente al collettivo Crash "buona permanenza" nel

capannone
di via Zanardi occupato oggi, che- conferma lo stesso primo
cittadino- e' destinato ad essere demolito. Il telegrafico
commento del sindaco e' arrivato prima dell'inizio del

vertice in
Comune coi commercianti sul piano per Piazza Verdi. Nessun
commento invece, per ora, sull'appoggio politico

all'occupazione
da parte del Prc.

(Bil/ Dire)
15:56 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 15:56 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1





(ER) BOLOGNA. CRASH A COFFERATI: ORA CI DIA RISPOSTA

POLITICA

COLLETTIVO: BASTA CON LE REAZIONI MILITARI

(DIRE) Bologna, 12 mag - "Crash again, non ci potete

fermare". La
scritta compare sull'ex fabbrica di via Zanardi a Bologna

che
questa mattina e' stata occupata dal collettivo Crash,

appena
sgomberato dall'ex centro pasti del quartiere San Donato.
"Speriamo- sintetizza Rocco per tutto il collettivo- che

questa
volta il sindaco ci dia una risposta politica e non

militare".
Sono quasi le due del pomeriggio quando i ragazzi di

Crash
incontrano i giornalisti per parlare della loro ultima

mossa.
"Non volevamo che il nostro progetto sul precariato- dice

ancora
Rocco- fosse messo in contrapposizione con il progetto di
realizzare una scuola materna all'ex centro pasti ed e' per

questo
che non ci siamo opposti allo sgombero e abbiamo deciso di

non
opporre resistenza. Continuiamo dunque qui il nostro

progetto, in
un posto che e' di proprieta' del Comune ma che e' vuoto e

non
utilizzato da tempo. Questa e' la quinta occupazione che

facciamo
in questa citta' (dopo San Donato, Avesella, Corticella, e

l'ex
centro pasti) ma per noi non e' un gioco". Gli fa Fulvio, un

altro
esponente del collettivo: "Noi critichiamo chi tiene in mano

il
manganello e siamo disposti a ragionare con tutti coloro che

si
vogliono confrontare. A Bologna c'e' bisogno di uno spazio

per il
precariato metropolitano". Una sola domanda e' tabu'. Chi vi

ha
segnalato che c'era questo posto libero? "Ce ne sono

talmente
tanti in citta' di posti inutilizzati", allargano le braccia

Rocco
e Fulvio. Una cosa e' certa: gia' questa ipotesi era in

campo fin
dall'incontro di alcuni giorni fa al Vag 61 con esponenti di
Rifondazione comunista.
(Oro/ Dire)
15:04 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 15:04 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1






ER) BOLOGNA. CRASH, COFFERATI: ORA AVANTI CON ALTRI SGOMBERI

"OCCUPANO SOLO PER ESIBIRSI, INGIUSTI VERSO I BISOGNOSI"


(DIRE) Bologna, 12 mag- Ora avanti con le altre occupazioni.

Dopo
l'intervento sulla ex mensa del San Donato di questa

mattina, il
sindaco di Bologna Sergio Cofferati annuncia i prossimi
interventi di sgombero, che Palazzo D'Accursio conta di

portare a
termine entro l'estate. O, nei tempi "tecnicamente

necessari",
come ha precisato oggi il primo cittadino. Al San Donato

"abbiamo
fatto quello che avevamo annunciato- chiosa Cofferati,

questa
mattina in rettorato per un progetto Comune-Alma mater- ora
faremo anche le altre azioni che servono a mettere nella
disponibilita' del Comune edifici, terreni e case che sono

nostre
e devono essere utilizzate per il bene comune".

Il sindaco fa un preciso riferimento ai 45 appartamenti

Erp
nelle mani dei collettivi: "L'obiettivo e' quello di

restituirli
al piu' presto alla famiglie che ne hanno bisogno" e che

sono elle
liste d'attesa del Comune. "Si tratta di persone deboli"

aggiunge
il primo cittadino. E l'occupazione di edifici che servono

alla
collettivita', specie ai piu' deboli, "e' sempre sbagliata.

Se poi
chi occupa lo fa solo per esibire una linea politica e'

davvero
un'azione non solo sbagliata, ma anche ingiusta".

(Bil/ Dire)

13:37 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 13:37 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1




ER) BOLOGNA. PRC CON CRASH: E ADESSO BASTA PARLARE DI

SGOMBERI

IN V.ZANARDI "OCCUPATO POSTO VUOTO CHE SERVE PER I GIOVANI"


(DIRE) Bologna, 12 mag - "Hanno occupato un posto che era

vuoto
da anni e che va messo a disposizione di tutti i giovani del
Quartiere". Con queste parole il segretario del Prc di

Bologna
Tiziano Loreti avvalla all'occupazione di Crash dello

stabile in
via Zanardi. Si tratta in realta' di un ex deposito di carta

da
macero, che pero' oggi e' di proprieta' del Comune di

Bologna.
"Mi auguro che adesso- dice Loreti- la discussione non

sia
sullo sgombero o meno ma si tenti invece di fare un

censimento di
tutti i posti vuoti come questo presenti in citta'". Per

Loreti,
inoltre, il fatto che "si sia liberato l'ex centro pasti del
quartiere San Donato ci da' adesso la possibilita' di andare

avanti
con il progetto della scuola materna che presenteremo in una
conferenza stampa". Sul posto sono arrivati anche il

consigliere
indipendente di Rifondazione comunista Valerio Monteventi e

Pino
De Biase uno dei leader del collettivo. Sui cancelli fuori
dall'ex fabbrica ci sono diversi striscioni, uno dei quali

e'
firmato "Cua-collettivo universitario autonomo". I ragazzi

del
collettivo Crash dal megafono urlano ad alta voce che "oggi

e'
stato restituito alla citta' uno spazio lasciato marcire".

(Com/Dim/ Dire)
13:25 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 13:25 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1



(ER) BOLOGNA. E CRASH RI-OCCUPA: ORA E' IN EDIFICIO IN

V.ZANARDI

(DIRE) Bologna, 12 mag - Il collettivo Crash, appena

sgomberato
dall'ex centro pasti del quartiere San Donato a Bologna, ha
occupato da pochi minuti un altro stabile abbandonato di
proprieta' del Comune in via Zanardi all'altezza del Centro
commerciale Lame. Il collettivo e' gia' all'interno della
struttura, molto fatiscente, e fuori dal cancello ha affisso

uno
striscione sul quale si legge "Vogliamo tutto" firmato

Crash. Sul
posto c'e' il segretario del Prc Tiziano Loreti, ed e'

atteso il
consigliere comunale indipendente di Rifondazione Comunista
Valerio Monteventi.

(Oro/Dim/ Dire)
12:49 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 12:49 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1



ER) BOLOGNA. VIGILI E DIGOS SORVEGLIANO EX CENTRO PASTI

OPERAI AL LAVORO PER POSA GRIGLIE ELETTROSALDATE

(DIRE) Bologna, 12 mag - All'ex centro pasti del quartiere

San
Donato sono ancora in corso le operazioni per terminare lo
sgombero dei locali, fino ad oggi occupati dal collettivo

Crash.
AL momento sul posto sono al lavoro alcuni artigiani e

operai che
stanno montando alle finestre delle reti elettrosaldate, (in
pratica delle griglie) per impedire l'accesso; tra poco poi

gli
operai salderanno l'entrata dello stabile.
Davanti all'ex centro pasti dove per ora non ci sono

esponenti
del collettivo Crash, sono invece presenti le forze

dell'ordine:
vigili urbani, agenti della Digos e polizia (si contano 9

tra
macchine e camionette).
(Oro/Dim/ Dire)
11:04 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 11:04 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1




(ER) BOLOGNA. SGOMBERATO CRASH DAL CENTRO PASTI

OPERAZIONE ALLE 8, SIGILLI ALLA STRUTTURA DEL S.DONATO

(DIRE) Bologna, 12 mag - Dopo Cacubo, questa mattina e'

stata va
volta di Crash: il collettivo e' stato sgomberato questa

mattina
dal centro pasti al San Donato, alla periferia di Bologna.
L'operazione si e' volta, dalle prime ricostruzioni, verso

le 8
del mattino, quanto gli attivisti del collettivo non erano

nella
struttura da tempo occupata e al centro delle polemiche in

citta'.
All'edificio sono ora stati messi i sigilli dalle forze
dell'ordine. "Faremo una conferenza stampa nel pomeriggio",
glissano per il momento quelli di Crash.

(Bil/ Dire)

10:41 12-05-06

NNNN




Ricevuta alle: 10:41 (GMT+1) in data: 12-05-2006 via linea

N.: 1

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum
Ci sono 8 commenti visibili (su 8) a questo articolo
Lista degli ultimi 10 commenti, pubblicati in modo anonimo da chi partecipa al newswire di Indymedia italia.
Cliccando su uno di essi si accede alla pagina che li contiene tutti.
Titolo Autore Data
eh contraddizioni Sunday, May. 14, 2006 at 10:11 PM
ci sentirai eccome Sunday, May. 14, 2006 at 2:50 PM
si va beh ert Sunday, May. 14, 2006 at 5:03 AM
x max prrrrrrrrrrr Saturday, May. 13, 2006 at 10:27 PM
risposta crasher Saturday, May. 13, 2006 at 10:25 PM
non č polemica.. ma solo una domanda Saturday, May. 13, 2006 at 9:00 PM
rafaniello pommarol Saturday, May. 13, 2006 at 1:22 PM
ANCORA !? MAH Friday, May. 12, 2006 at 11:06 PM
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9