Cos'è questo? - Cosa ci faccio qui? - Cos'era Indymedia? - Cos'è Indymedia Time Machine?
Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | toolbar di navigazione toolbarr di navigazione toolbarr di navigazione toolbar di navigazione
Campagne

inchiostroG8


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
dall'assemblea autorganizzata degli studenti
by stud autorg Sunday, Oct. 17, 2004 at 7:01 PM mail:

report dall'assemblea autorganizzata degli studenti di roma di Venerdì 15 Ottobre (in versione pdf per chi lo potesse far circolare nelle scuole)

download PDF (44.5 kibibytes)

COMUNICATO DELL’ASSEMBLEA AUTORGANIZZATA
DEGLI STUDENTI DI ROMA


Ieri, Venerdi' 15 Ottobre, c'è stata, nonostante la pioggia insistente, una assemblea cittadina autorganizzata degli studenti, sotto al Ministero dell'Istruzione. All'assemblea sono intervenuti studenti dagli istituti Orazio - Aristofane - DeCillis - Visconti I.S.A Rm II - Virgilio - Pascal - Ripetta - Mamiani - Talete - Morgagni - Cicerone (Frascati), avviando un confronto cui hanno partecipato anche situazioni "dimenticate" dai giornali o dalle dichiarazioni di politicanti grandi e piccoli, come gli istituti professionali e tecnici.

Nel corso dell'assemblea molti interventi hanno raccontato la situazione di disagio riscontrata fin dai primi giorni di lezione, in particolare riguardo a: * strutture fatiscenti, inadeguate, insufficienti (dalla mancanza di aule o bagni, all'Orazio come pure al Cicerone fino persino ai prestigiosi Visconti o Ripetta, alla inadeguatezza dei laboratori come all'I.S.A., per citare solo alcune situazioni) * il controllo repressivo sempre piu’ inaccettabili (gli episodi di queste settimane a Virgilio, Ripetta, Visconti - peraltro riconducibili al medesimo commissariato - sono solo una manifestazione piu’ eclatante del controllo diffuso attuato dalla polizia fin dai primi giorni di lezione, si pensi alla presenza fuori da tutti gli istituti della nostra città spesso anche con controlli "antifumo"con tanto di cani e perquise - nel frattempo si attende l'esito dei processi derivati dagli sgomberi sempre piu’ frequenti, a partire da quello ancora in corso per gli occupanti del righi) * mancanza di spazi sociali autogestiti dentro e fuori le scuole (al proposito, il Collettivo Autorganizzato Virgilio ha informato di essersi riappropriato della storica Aula 70) Inoltre, è stato evidenziati le problematiche derivanti dal caos nell'assegnazione delle cattedre (in particolare, Morgagni e Aristofane hanno raccontato la loro realtà).

Tutto cio’ è stato inserito negli effetti dei processi di riforma in corso da anni (a partire dalla c.d. riforma Berlinguer, in particolare per quanto riguarda l'autonomia scolastica) caratterizzati da selezione di classe, autoritarismo, precarietà (si pensi all'ingresso dei privati nelle scuole ed ai meccanismo di "alternanza scuola-lavoro").




Cosi’ come è emersa la necessità di collegare le mobilitazioni derivanti dai propri bisogni all'interno della scuola a quelli sentiti fuori dalla scuola (trasporti, lavoro, caro-vita, anche rispetto al costo dei libri di testo, come sottolineato da vari interventi). Un collegamento, hanno sottolineato alcuni interventi, necessario anche con le mobilitazioni di altri settori colpiti da quanto sta accadendo in questi anni (in tal senso, da registrare un intervento di un compagno dell'università e l'invito al sostegno alla lotta degli immigrati di queste settimane)

A partire da queste considerazioni, la assemblea ha espresso la necessità di procedere con i percorsi di autorganizzazione nelle scuole (anche in coerenza con quanto sviluppatosi in questi anni nella nostra città), finalizzati anzitutto alla crescita della lotta e della coscienza. A questo scopo, la assemblea ha deciso di promuovere un

******INCONTRO CITTADINO *******
*****Lunedi’ 24 ottobre 2004 ****

per lo sviluppo nelle prossime settimane di un momento permanente di confronto e coordinamento.

Al termine di oltre un'ora di vivace assemblea, oltre un centinaio di compagne e compagni ancora presenti hanno deciso di spostarsi lungo viale trastevere volantinando - megafondando - urlando slogan e rallentando la circolazione "a singhiozzo" come occasione di controinformazione e comunicazione dal basso nella città.


I/le compagne/i dell'Assemblea – 16 ottobre 2004

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum
Ci sono 3 commenti visibili (su 3) a questo articolo
Lista degli ultimi 10 commenti, pubblicati in modo anonimo da chi partecipa al newswire di Indymedia italia.
Cliccando su uno di essi si accede alla pagina che li contiene tutti.
Titolo Autore Data
Nessun senso pasolini Monday, Oct. 18, 2004 at 6:55 PM
mi chiedevo... gibarian Monday, Oct. 18, 2004 at 12:32 AM
da Onda Rossa stu autorg Sunday, Oct. 17, 2004 at 7:12 PM
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9