Cos'è questo? - Cosa ci faccio qui? - Cos'era Indymedia? - Cos'è Indymedia Time Machine?
Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | toolbar di navigazione toolbarr di navigazione toolbarr di navigazione toolbar di navigazione
Campagne

Sostieni,aderisci,partecipa al progetto Isole nella Rete


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
In contatto con Baghdad (50)
by robdinz Saturday April 05, 2003 at 10:47 PM mail: robdinz@hotmail.com 

La tv araba. Senza censure.

Ancora una corrispondenza di grandissima forza di Rosarita Catani
che mi scrive da Ammnan, in Giordania.
Queste che descrive sono le immagini senza censura trasmesse questa sera dalla televisione giordana. E non hanno bisogno davvero di alcun commento per capire cosa sta accadendo a Baghdad ed in Iraq in queste ore.
Ci sarebbe da capire il perché la Rai, Mediaset e la 7 non le diffondono. Ma in realtà lo sappiamo già.
r.



5.4.03. “Aeroporto di Bagdad”.

di Rosarita Catani
da Shafa Badran
(Amman)
Giordania

L’aeroporto di Bagdad è di nuovo in mano agli iracheni a seguito di un operazione compiuta da “fedayn”. Sono entrati all’interno dell’aeroporto carichi di tritolo e si sono fatti saltare in area.
Si vedono le immagini dei carri armati americani distrutti.
Le persone scendono per strada, saltano sui carri armati americani e cantano inni di vittoria.

Gli americani sono ad Abu Greb a 40 Km da Bagdad.

Vedo le immagini della capitale irachena. Strade distrutte, case distrutte.
“Guardate, guardate - grida uno uomo ai giornalisti – mi hanno distrutto la casa, era tutto quelo che avevo.”
Un’altra persona intervistata dice: “Loro – gli americani – dicono che noi non li amiamo io dico perché. Il perché è evidente ci hanno ucciso i nostri figli, hanno ammazzato la nostra storia ed adesso vogliono prendere la nostra terra”.
Ancora bombardamenti.

Ad Al Musal , vicino Bagdad non si conosce ancora l’entità dei morti. Si vede il fumo nero. Scende una pioggia di cenere.

A Basra nuovi bombardamenti, colpite 8 case, 51 sono i morti.
Alle porte della città si vedono soldati americani che perquisiscono uomini e donne.
Un uomo piange! Vede che i soldati perquisiscono la moglie e la figlia.
Sono vestite in modo tradizionale. I soldati mettono le mani all’interno dei loro vestiti, toccano le parti più intime. Lui si sente impotente dinanzi a questa scena e grida “Kalas” – Basta basta.

Se per una donna europea questo è umiliante, per una donna araba è una violenza inaudita.

Ancora rastrellamenti. Sfondano le porte delle case a calci. Entrano, cacciano le persone fuori di casa..
Mio Dio, non so se questo è consentito.
Sono entrati in una casa. Le persone dormivano. Hanno preso degli uomini li hanno incappucciati con sacchi di plastica. Gli hanno legato mani e piedi. Incaprettati. Li buttano fuori a calci e gli puntano il fucile alla testa.

Mi sento impotente anch’io dinanzi a tutto questo.
La televisione araba non fa altro che lanciare appelli per gli aiuti umanitari in Iraq. Lanciano sport ogni cinque minuti. Hanno bisogno di sangue e di medicine al più poresto.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Ci sono 12 commenti visibili (su 12) a questo articolo
Lista degli ultimi 10 commenti, pubblicati in modo anonimo da chi partecipa al newswire di Indymedia italia.
Cliccando su uno di essi si accede alla pagina che li contiene tutti.
Titolo Autore Data
Vergognati! Bon Bon Monday April 07, 2003 at 12:28 AM
Distruggere il male Bon Bon Monday April 07, 2003 at 12:24 AM
Distruggere il male Bon Bon Monday April 07, 2003 at 12:07 AM
dd dd Sunday April 06, 2003 at 07:34 PM
re: Che farci Marcello Sunday April 06, 2003 at 07:01 PM
CORRIDOIO UMANITARIO - 11 APRILE 1° TENTATIVO E-LOTTA Sunday April 06, 2003 at 10:43 AM
Per ---- Rugiada Saturday April 05, 2003 at 11:21 PM
Siamo vicini all'Apocalisse __ Saturday April 05, 2003 at 11:14 PM
Fonte irakena Gargantua Saturday April 05, 2003 at 10:55 PM
Come al solito max Saturday April 05, 2003 at 10:43 PM
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9