Cos'è questo? - Cosa ci faccio qui? - Cos'era Indymedia? - Cos'è Indymedia Time Machine?
Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | toolbar di navigazione toolbarr di navigazione toolbarr di navigazione toolbar di navigazione
Campagne

Sostieni,aderisci,partecipa al progetto Isole nella Rete


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer

Indymedia piemunt

Una citta' ed una regione al centro di vicende sociali ed economiche sempre piu' importanti.
Occupazioni, sgomberi, lavori in corso. Alternative che si creano e si propongono.
Indymedia piemunt prova a raccontare con i suoi metodi un territorio vasto e discontinuo.
Pubblica il tuo contributo, o iscriviti alla lista imc-torino@lists.indymedia.org.

Reclaim your piemunt!!!
RADIO BLACKOUT TRASLOCA 13/11/2006
ALT

Sospese le trasmissioni per un mese

Radio 2000 Blackout cambia casa per la seconda volta.
I vecchi studi di via Antinori sono in questi giorni abbandonati mentre vengono ultimati i lavori nella nuova sede in via Cecchi 21.
Dopo sei anni di permanenza in via Antinori, nel cuore della "Torino bene", Radio Blackout torna con gioia in un quartiere popolare, a pochi metri da Porta Palazzo e Stazione Dora.
Gli ampi locali di via Cecchi permetteranno un'organizzazione ed un uso degli spazi certamente impensabili nelle sedi precedenti: una sala regia completamente insonorizzata, una stanza riservata esclusivamente alla redazione informativa ed un intero piano dove si terranno riunioni ed iniziative di auto-finanziamento.

.::Attenzione::.
In questa fase di trasloco, per circa un mese, le trasmissioni in diretta sono sospese e, a sostituirle, musica in rotazione.
Per qualche tempo non sarà possibile raggiungere telefonicamente nè ascoltare RBO in streaming. E' possibile contattare la redazione della radio via mail oppure ogni lunedì sera alle 21.00 durante le riunioni di redazione in via Cecchi.

RIOCCUPAZIONE E AUTOGESTIONE 04/10/2006

Occupata la Reggia

Dopo lo sgombero del 6 giugno 2006 e l'ondata repressiva degli ultimi tempi, con lo sgombero dell'Alcova e del Maracaibo, si continua ad occupare a Torino.
Occupata mesi fa in seguito agli sgomberi dell'Alcova, Rosalia, Selva e Casotto.
Pur nuova come situazione era attiva con iniziative quali cineforum, area bambini, cene, concerti, distribuzioni e presentazioni.
Iniziative che continueranno e riprenderanno da dove erano state interrotte.

La Reggia è in C.So regio parco 126, vicino piazza Sofia all'ex manifattura tabacchi

.: IL SITO :. | .: IL COMUNICATO :.

.:Contribuisci!:.
Leggi e inserisci direttamente links e materiale pertinente

TORINO: PROCESSO AGLI ANTIFASCISTI 02/10/2006
ALT

Processo agli antifascisti e antirazzisti: si entra nel vivo

Il due ottobre, si terrà la prossima udienza del processo contro gli antifascisti torinesi. Di fatto la prima della fase dibattimentale in senso proprio.
La fase preliminare del processo riguardante i fatti accaduti a maggio di fronte al CPT e dopo le cariche di polizia al corteo antifascista indetto in risposta all'aggressione al Barocchio dell’11 giugno 2005 si concluse il 17 gennaio.
Venti attivisti torinesi furono inquisiti, dieci di essi vennero privati della loro libertà con varie misure restrittive che furono parzialmente revocate solo dopo sette mesi. La sospensione di questi provvedimenti venne più volte negata.
Fin dalle udienze preliminari (22 dicembre - 12/14/17 gennaio), si rese evidente la linea durissima e spropositata che la magistratura intendeva adottare
Gli antifascisti sono stati rinviati a giudizio per devastazione e saccheggio, un’accusa che vale dagli 8 ai 15 anni di galera.
Per lo stesso reato 18 antifascisti milanesi che l’11 marzo scesero in piazza contro il corteo di Fiamma Tricolore sono stati condannati con rito abbreviato a 4 anni di carcere. Gli antifascisti torinesi rischiano di più, poiché, in caso di condanna, non sarà loro concesso lo sconto di un terzo della pena previsto dal rito abbreviato.

Intanto si stanno profilando nuovi scenari repressivi all’ombra della Mole. L’11 dicembre inizierà a Torino il processo contro 9 antirazzisti accusati di interruzione di pubblico servizio per aver aperto uno striscione contro i CPT durante l’intervento del nazileghista Borghezio nel lontano novembre del 2000.

In questo anno si sono moltiplicate le iniziative di solidarietà, lotta e controinformazione, tra cui, nelle ultime settimane, la 3 giorni contro la repressione

In vista dell’apertura della fase dibattimentale prevista per il due ottobre si stanno moltiplicando le iniziative anche in altre città: Milano, Alessandria, Imola, Trieste.

PRESIDIO DAVANTI AL PALAZZO DI GIUSTIZIA
2 ottobre 2006, dalle ore 9.00
Via Falcone ang. C. so Vittorio

.: DOSSIER :.
.: Post dinamico per la raccolta di informazioni e/o materiale pertinente :.

TORINO: NUOVE RIVOLTE AL CPT 05/06/2006
ALT

Rivolte CPT

Aggiornamento: nuova fuga dal CPT nella notte del 6 settembre.

Tra la mezzanotte e l’alba del 3 giugno il CPT di corso Brunelleschi è stato nuovamente teatro di una rivolta dei migranti reclusi, la seconda in meno di un mese. Nella notte tra l’11 e il 12 maggio i migranti si erano ribellati, uno dei loro era riuscito a fuggire mentre altri due erano stati pestati a sangue e trasferiti in carcere.
Non erano trascorsi che pochi giorni dall’elezione del nuovo presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, l’uomo che con il Ministro Turco ideò e firmò la legge che ha istituito i CPT per immigrati. La rivolta del 3 giugno è stata tra le più estese e determinate che si siano verificate all’interno del Cpt di Torino, sin dalla primavera del 1999, quando venne aperto.
Poche e frammentarie le notizie filtrate dall’interno della prigione. La scintilla che ha scatenato la protesta dei reclusi, pare, sarebbe stato il violento pestaggio di un egiziano che aveva tentato di evadere. Ne sono seguite ore di duro scontro, nel corso del quale 16 reclusi sono riusciti a fuggire facendo perdere le proprie tracce, mentre 7 poliziotti sono stati feriti.
I media imbeccati dalla questura, con l’intento di criminalizzare ulteriormente gli immigrati, mettono l’accento sulle distruzioni avvenute nel CPT e sul fatto che tra i rivoltosi vi fossero spacciatori e migranti che già avevano tentato la fuga da altri Cpt.
Un giornalista de La Stampa, Massimo Numa, è arrivato a dipingere i container immersi nel filo spinato di Corso Brunelleschi come hotel a cinque stelle, distrutti dai barbari in fuga.
Nella serata del 3 giugno alcuni solidali hanno tracciato scritte sui muri del cpt e lanciato slogan. Forte si è levato il grido “libertà”. Quella libertà che nessuna prigione può ingabbiare.

Il comunicato di solidarietà della Commissione antirazzista della FAI
Sulle evasioni di venerdi'
Nuovo CPTdi Torino a Lombardore?

*AGGIORNAMENTI* Ancora disordini e repressione al CPT
Nella notte del 28 giugno si cerca di nuovo la libertà

Precedenti rivolte

Contribuisci!
Inserisci direttamente i link e i materiali pertinenti
OCCUPAZIONE E AUTOGESTIONE 05/08/2006

Nuova occupazione a Collegno

In risposta ai due sgomberi delle ultime settimane si continua a occupare alle porte di Torino.
Ad un anno di distanza, sempre a Collegno nasce il MEZCAL Occupato.

Lo stabile, in disuso da almeno dieci anni, in centro al Parco della Certosa è stato occupato venerdì 4 agosto verso le 20.

come arrivare
10 ANTIFASCISTI ALLA SBARRA PER "DEVASTAZIONE E SACCHEGGIO" 06/05/2006
ALT

Torino 10 giugno corteo contro la repressione

Il 27 giugno avrà inizio il processo a carico di 10 antifascisti torinesi. Su di loro pende un’ accusa gravissima “devastazione e saccheggio”, un’ accusa che vale da 8 a 15 anni di galera.

I fatti.
Un anno fa, nella notte dell’11 giugno, nella città della Mole, una squadraccia fascista armata di coltelli e bastoni si introdusse di notte nella casa occupata Barocchio: due occupanti vennero accoltellati. Uno di loro, l’intestino trapassato da un fendente, dovette essere operato d’urgenza. Solo per un caso non c’è scappato il morto.
Non è che uno dei tanti episodi che vedono protagonisti i fascisti, i cui attacchi sono trattati da stampa e politici come meri episodi di cronaca nera.

Il corteo svoltosi il 18 giugno per denunciare la gravissima aggressione fascista venne caricato in via Po. Due manifestanti vennero tratti in arresto. Un mese più tardi, il 20 luglio, altri arresti. In tutto 10 antifascisti, che, in buona parte, si faranno sei mesi tra galera e domiciliari. È l’inizio di una lunga parabola repressiva.
Il 17 gennaio vengono rinviati a giudizio.
In questo lungo anno Torino e le sue valli hanno celebrato le loro olimpiadi della repressione tra arresti, sgomberi e teoremi giudiziari. Teoremi che vedono protagonisti sempre gli stessi magistrati, Laudi e Tatangelo, quelli della montatura contro Sole, Edo e Silvano, quelli dell’inchiesta contro i valsusini accusati di “devastazione e saccheggio” per la ripresa di Venaus dell’8 dicembre. Se i loro teoremi dovessero passare, i primi a pagare sarebbero gli antifascisti torinesi, ma subito dopo sarebbe il turno dei valsusini, degli antifascisti incarcerati a Milano l’11 marzo per l’opposizione al corteo di Fiamma Tricolore e di chiunque manifesti pubblicamente la propria opposizione all’ordine costituito.
Questa partita non si gioca nelle aule giudiziarie dove si esercitano i riti della “ giustizia” di Stato, ma nelle piazze. Proprio in quelle piazze che i signori del Tav e quelli della gomma, i politici bipartisan e i loro clienti, polizia e magistrati, vorrebbero fossero luogo di una città Luna Park, tutta lustrini e cotillons, una città ignara e silente, moderna ma pur sempre borghese con la vetrinetta lustra e la polvere sotto il tappeto.

La libertà dei 10 antifascisti torinesi è la libertà di noi tutti.

Il 10 giugno, ad un anno dalle coltellate fasciste al Barocchio, si terrà un corteo nazionale contro la repressione a Torino. Appuntamento alle ore 15 a Porta Susa

Il testo dell'appello
Le adesioni
Il testo del manifesto
Le info per chi viene da fuori

Contribuisci!
Inserisci direttamente i link e i materiali pertinenti
RESISTENZA NO TAV 13/12/2005
ALT

Venaus: il popolo riconquista la Valle

.:Aggiornamento 28 dicembre:.

La notte dei fuochi - per la difesa della montagna, contro tutte le nocività
Adesioni: Falò di Yule | Pinerolese

Giornata NO TAV a Chambery - 7 gennaio
.:Adesioni:.
Comitato lotta popolare NO TAV e Centro sociale Askatasuna
Osservatorio ecologico
------

CORTEO NO TAV A TORINO IL 17 DICEMBRE :: ORE 14 PORTA SUSA
[Post dinamico] Info Treni e pullman

Il presidio di Venaus che blocca l’avvio del cantiere Tav viene sgomberato durante la notte di mercoledì 6 dicembre. Pisanu aveva avvertito tutti che in Val di Susa c'erano gruppi di "eversori": ed ecco che infatti un migliaio di poliziotti, visibilmente eccitati e istigati a uccidere da un vicequestore, aggrediscono con violenza i manifestanti che stanno dormendo ferendo diverse persone. E subito tutti i media ed i politici a blaterare di "scontri e tafferugli" quando invece si tratta di una premeditata aggressione contro chi non puo' difendersi nemmeno scappando. Ma la provocazione ottiene l'effetto contrario a quello sperato e la protesta si allarga.
Da Torino e da tutta l'Italia arriva sostegno alla lotta dei valligiani, non solo sotto forma di presidi in varie citta', ma con la presenza di decine di migliaia di persone che giovedi' mattina danno vita a una imponente e sorprendente manifestazione. Il corteo, determinato a riprendersi le zone del presidio sgomberate dalla violenza di Stato, blocca l'autostrada, accerchia il cantiere, ne smonta le strutture e costruisce delle barricate per fronteggiare la polizia. Il giorno seguente, venerdi', il presidio viene ricostruito.
Cosi' continua la resistenza della Val di Susa all’ennesima sfida della lobby delle grandi opere, di cui fa parte lo stesso lo stesso ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Pietro Lunardi, proprietario in pratica della Rocksoil. La Rocksoil ha ottenuto, guarda caso, il subappalto anche per i lavori della TAV, e questo dà un elemento in più per capire come mai una valle alpina sia stata accerchiata dalla polizia.

....::: Cronologia :::...
Sabato 10 - Venerdì 9 - Giovedì 8 - Mercoledì 7 - Martedì 6 (raccolta audio) - Lunedì 5 - Domenica 4 - Sabato 3 - Venerdì 2 - Giovedi 1 dicembre - Mercoledi 30 novembre - Martedì 29
Panoramica e feature precedenti

....::: Radio2000Blackout (TO) :::...
Streaming di Radio Blackout (TO) (sito temporaneo) su questi relay: radiolina | 10011.org
Servizi audio sulle giornate di mobilitazione || Servizi audio di radio blackout

...::: Ulteriori Feature sull'argomento
Ottobre 2006
Sciopero Generale
NO TAV: Blocchi ad oltranza
Corteo 17 dicembre Maggio: Prime denunce

...::: Sostegno :::...
Mobilitazioni e Comunicati di Solidarietà

...::: Multilanguage :::...
Translations (français, português, deutsch, español)

...::: Contribuisci! :::...
Inserisci direttamente i link e i materiali pertinenti

[   Archivio completo delle feature   ]
italy-imc (top)
Radio/TV

Radio 2000 blackout
Radio BlackOut
105.250 FM


Agenda
Vai all'Agenda »
piemunt   nw

Pubblica
il tuo articolo


Esiti dello spettacolo del circolega a Collegno:
O22 3:02PM -- infos
oggi su la busiarda
O22 11:56AM -- no tav ovunque
ALCUNE NEWS TAV ON WEB
O21 1:03PM -- TAV
Mobilitiamoci contro l’attacco della borghesia agli antifascisti e ai comunisti
O20 5:23PM -- Direzione Nazionale partito dei CARC
Venghino Signori, venghino al CIRCO LEGA!!!
O20 3:38PM -- squatters taurinensi
lega nord padania:CORTEO CONFERMATO ANCHE IN CASO DI MALTEMPO
O20 3:09PM -- ANTIRAZZISTI!!!
Proiezione del video "il nostro tempo" sulle lotte partigiane nel canavese
O20 12:21PM -- CSA Castellazzo
STASERA SERATA CONTRO IL CARCERE. IMPORTANTE!!!
O20 11:17AM -- bastagalere
URGENTE! ALCUNI APPUNTAMENTI NOTAV!
O20 9:04AM -- NOTAV!
Lunedì Sera: Latouche a Torino
O19 2:29PM -- Peo_Scipol
4 presidi contro guerra e pro immigrati a Torino
O19 10:52AM -- comitato contro le missioni di guerra
SABATO 21 OTOBRE CORTEO DELLA LEGA CONTRO IL MEZCAL SQUAT ISLAND DI COLLEGNO-TO
O18 11:59PM -- FENIX!
MASSA CRITICA A TORINO
O18 11:11PM -- CM
NO TAV: attenzione
O18 8:56PM -- bici
iniziativa antifascista all'Università di Torino
O18 5:07PM -- collettivo universitario autonomo
L’eurocommissario Jacques Barrot spera si rispettino i tempi per l’Alta velocità
O18 3:10PM -- no tav!
Olimpiadi: l'avevamo detto che sarebbe finita così...
O18 2:29PM -- green block
LA LOTTA CONTRO IL TAV IN VAL SANGONE ,COMINCIA ORA!!!!
O18 8:31AM -- NOTAV OVUNQUE
fasci all'uni
O17 9:05PM -- mico
Indymedia
O17 8:56PM -- fruttaepanna
Festa di Resistenza
O17 6:27PM -- CARC Torino
tav:francia contro italia
O17 12:34PM -- NOTAVVVE
Comùntinuano a venir fuori gli interessi olimpici
O17 11:44AM -- ombradellasera
Ipotesi per il lavoro territoriale
O17 10:37AM -- Loki
VIDEO DIFESA SINDACO DI ALMESE(TO)
O17 7:50AM -- NOTAVVVE
DI PIETRO: FAREMO LA TAV
O16 3:46PM -- notavvve
INCREDIBILE: DORIGO TROVA UNA CLINICA DOVE OPERARSI, MA LA QUESTURA NEGA L'ESPATRIO
O16 1:51PM -- (a)
ASSEDIATO IL SINDACO DI ALMESE
O16 12:36PM -- NOTAV OVUNQUE
La Comunità montana val pellice non ha piu' soldi per l'assistenza
O16 11:58AM -- press
[Torino] Rioccupata la Lega
O16 11:45AM -- un fan di blackout
riposto una mia risposta
O15 11:00PM -- boncio
Considerazione.
O15 4:43PM -- squatter
dal presidio di piazza derna... a quello di parco stura
O15 2:57PM -- anarchia
TAV:LA SCHIZZOFRENIA AL POTERE!!!!
O15 8:29AM -- NOTAV OVUNQUE!!!
scarcerati!!
O14 10:07PM -- CARC Torino
Festa di Resistenza Torino
O14 10:05PM -- CARC Torino
sul presidio di piazza derna
O14 5:30PM -- network antagonista torinese
NON SANNO PIU' DOVE FAR PASSARE IL TAV:ORA SI SON INVENTATI IL PASSAGGIO X LA VAL D'AOSTA
O14 5:02PM -- NOTAV OVUNQUE!!!
Torino: La polizia ruba i soldi per il funerale del senegalese
O14 4:37PM -- Fuck_Police
TORNANO I NOTAV IN PIAZZA
O14 7:44AM -- NOTAV
presidio rinviato?
O13 3:32PM -- antifa
A PROPOSITO DI GIUSEPPE PEPE(IL NAZISTA)
O13 1:26PM -- ANTINAZI
DUE GIORNI CONTRO IL F.I.E.S.
O13 11:18AM -- bastagalere
OGGI A VENAUS-TO-
O13 11:07AM -- NOTAV OVUNQUE
CTRL-ALT-DEL Project
O13 9:59AM -- Paolo
adesione presidio di venerdì 13 p.zza derna torino
O13 12:24AM -- collettivo boschetto - vinovo
DOPO 8 MESI DALL'ARRESTO IL NAZISTA GIUSEPPE PEPE E' LIBERO!!!!
O12 9:19PM -- ANTINAZI
i fasci sono sul ponte della stura
O12 7:47PM -- FAI - Torino
urgente correte tutti al novotel
O12 5:33PM -- antifa
No Tav - Non ci sono governi amici - sul corteo di Roma e dintorni
O12 5:33PM -- Comitato No Tav autogestito - Torino
 
Leggi gli altri articoli

Ultimi commenti

Articoli nascosti
 
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9